Inaugurazione docce Fondazione san Petronio

E’ stato inaugurato il servizio docce del centro San Petronio della Caritas in via Santa Caterina 8. Il rifacimento delle 5 docce è stato reso possibile grazie al contributo di Caritas, Banca Popolare di Milano,e gruppo Graniti Fiandre.

A benedire i nuovi 5 spazi doccia monsignor Antonio Allori che ha ricordato le potenzialità del servizio. Nel 2010 ne hanno usufruito 2726 persone e in quest’anno si prevede di arrivare a 3500 utenti ,mentre per il 2012 si arriverà a 6.500 docce all’anno.

All’inaugurazione erano presenti , oltre al direttore della Caritas Paolo Mengoli, al presidente della Fondazione S.Petronio Paolo Santini , al parroco di Santa Caterina, don Celso Ligabue anche i figli dell’imprenditore Giulio Ponzellini ,di cui si è fatto ricordo al momento dell’inaugurazione della nuova struttura. [Tratto da articolo di Francesca Golfarelli tratto da Il Resto del Carlino di mercoledì 5 ottobre 2011]

Il Vicario Episcopale per la Carità Mons. Antonio Allori, nell’inaugurare il servizio docce completamente rinnovato, ha ricordato che la carità e l’attenzione verso il prossimo si esprimono anche con il rispetto della persona dando la possibilità a chi ne ha la necessità di provvedere alla propria igiene personale attraverso questo importante servizio.

Il dottor Andrea Ponzellini nel suo intervento ha voluto leggere un breve passaggio di una relazione scritta dal padre Giulio in occasione della crisi economica del 1973:

La proprietà è un bene che rende l’uomo civile e libero. Quindi è nella natura dell’uomo tendere alla conquista giusta dei beni,che deve poi usare nel rispetto e nell’aiuto del prossimo.

Anche di fronte ad insuccessi e difficoltà che possono portare a crisi di rifiuto, occorre accettare il nostro  compito di imprenditori con il senso che questo è il nostro dovere e se è il caso si richiede di esercitarlo come una missione affidataci dalla Provvidenza. Infine il mio è un invito a continuare con responsabilità e spirito di servizio nel compimento delle vostre azioni lavorative.

Il dr. Ponzellini ha concluso il suo intervento con queste parole: ”Credo che questo pensiero stimoli la nostra famiglia ed in particolare noi figli a compiere scelte coerenti di vita, considerando non esclusivamente l’interesse personale, ma ciò che è meglio fare per il Bene Comune”.